Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (2024)

Scarica la versione stampabile

1. Panoramica2. Cause3. Sintomi4. Trattamento5. Complicazioni6. Supporto7. Ricerca

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (1)

Panoramica

Questa scheda informativa riguarda la stitichezza

La stitichezza è un sintomo che può significare cose diverse per persone diverse, ma il significato usuale è che una persona ha difficoltà o raramente ad aprire le viscere. La stitichezza colpisce circa 1 persona su 7 altrimenti sana. I due gruppi di persone che hanno maggiori probabilità di soffrire di stitichezza sono le giovani donne e gli anziani, in particolare quelli che hanno bisogno di assumere regolarmente farmaci.

È opinione comune che le persone abbiano bisogno di aprire le viscere ogni giorno, ma non è così. L'apertura delle viscere può variare da tre volte al giorno a tre volte alla settimana in individui sani. I sintomi possono fluttuare costantemente e 3 persone su 100 adulti soffrono di costipazione persistente nell'arco di 20 anni. È un problema comune e di solito non significa che qualcosa sia seriamente sbagliato. La maggior parte dei casi sono temporanei e si risolveranno con semplici misure di stile di vita.

Come fai a sapere se hai la stitichezza?

Questo grafico, chiamato Bristol Stool Chart, è un modo per identificare la stitichezza. Se la tua cacca ètipo 1Otipo 2sul grafico, questa è costipazione. La cacca è spesso dura e difficile da superare.

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (2)

Cause

Perché si verifica la stitichezza?

Ci sono tre principali cause fisiche. Una delle cause è dove i muscoli dell'intestino e dell'intestino crasso smettono di funzionare correttamente; ciò si traduce in un lento movimento del contenuto attraverso l'intestino fino al retto (che porta a una ridotta necessità di svuotare l'intestino e feci dure). Questo è definitocostipazione da transito lentoe i pazienti hanno un bisogno raro di andare in bagno.

Viene chiamato un altro tipo di stitichezzadefecazione ostruitadove il movimento (transito) dell'intestino è normale, ma la persona avverte sintomi di difficoltà a svuotare l'intestino. I pazienti possono aver bisogno di sforzarsi e sentire di non potersi svuotare. Ci sono alcuni pazienti che hanno sia un transito lento che una defecazione ostruita.

Finalmente c'èSindrome dell'intestino irritabile con costipazione predominante (IBS-C)quando la persona ha difficoltà ad aprire l'intestino e dolori addominali associati al non andare. Questo tipo di costipazione può peggiorare con lo stress o la depressione.

Quali sono le cause della stitichezza?

Medicinali:I farmaci da banco o da prescrizione (ad esempio gli oppioidi, un tipo di farmaci antidolorifici) spesso portano un effetto collaterale di stitichezza. Se i sintomi sono iniziati (o sono peggiorati) dopo aver iniziato uno di questi farmaci, chiedi al tuo medico di vedere se ci sono alternative. Per ulteriori informazioni, consultare le informazioni di Guts UK sulla costipazione indotta da oppioidi (OIC).

Emozione:c'è una forte connessione tra i sentimenti e il modo in cui funziona l'intestino. Questa è chiamata connessione cerebrale intestinale, l'intestino e il cervello "parlano" tra loro, i segnali normali implicano la sensazione di fame (l'intestino parla al cervello) o l'ottenere farfalle (il cervello parla all'intestino). A volte il cervello e l'intestino condividono informazioni in eccesso. Essere turbati o depressi può far rallentare o accelerare l'intestino. Disturbi emotivi, anche durante l'infanzia, possono sfociare in costipazione funzionale molti anni dopo.

Comportamento alimentare disturbato:disturbi alimentari e periodi prolungati di alimentazione irregolare possono provocare stitichezza, anche se il comportamento alimentare torna alla normalità.

Ignorando gli impulsi naturali di aprire le viscere:ignorare gli impulsi intestinali a causa di un'avversione per i bagni pubblici o il tempo o i vincoli sociali può comportare cambiamenti sia nel modo in cui funzionano i muscoli intestinali sia nel modello di apertura dell'intestino.

Sforzo eccessivo:questo può essere dovuto alla difficoltà di coordinare i muscoli che svuotano l'intestino.

L'orario irregolare dei pasti riduce l'assunzione di liquidi e riduce l'attività fisica:tutti questi possono peggiorare i sintomi nelle persone con una tendenza alla stitichezza.

Dolore, o paura del dolore, al passaggio delle feci.

Costipazione mestruale:alcune donne notano che le loro viscere sono più lente in certi momenti del loro ciclo mestruale.

Debolezza del pavimento pelvico:alcune donne sviluppano una debolezza del pavimento pelvico che consente all'intestino di gonfiarsi in modo anomalo durante il tentativo di svuotamento rettale ("rettocele"), interferendo ulteriormente con il meccanismo di svuotamento. Questo può essere particolarmente comune nelle donne che hanno avuto figli.

Intestino dilatato:questa è una condizione meno comune in cui l'intestino diventa anormalmente grande (dilatato) creando una condizione chiamata megacolon o megaretto, che può causare stitichezza. Questa condizione è diversa dalla dilatazione dell'intestino osservata nella malattia infiammatoria intestinale (IBD).

> Leggi la nostra scheda informativa sulla colite ulcerosa

Sintomi

Quali sono i sintomi della stitichezza?

  • Aprire le viscere meno di tre volte a settimana.
  • Bisogno di sforzarsi per aprire le viscere in più di un quarto delle occasioni.
  • Emissione di feci dure o simili a palline in più di un quarto delle occasioni.
  • Provare un senso di svuotamento incompleto dopo un'apertura intestinale.
  • Necessità di utilizzare manovre manuali per ottenere lo svuotamento intestinale.
  • Una grave costipazione può occasionalmente causare un "traboccamento" di diarrea.

Più di questi sintomi hai, più è probabile che tu sia stitico. Se è presente anche dolore addominale, la stitichezza può far parte della sindrome dell'intestino irritabile (IBS) (vedere il nostro foglio illustrativo separato). Il gonfiore addominale fa spesso parte di molti disturbi intestinali, inclusa la stitichezza.

Leggi la nostra scheda informativa sulla sindrome dell'intestino irritabile

Come viene diagnosticata la stitichezza?

La stitichezza è fastidiosa ma di solito non grave. Se le semplici misure descritte in seguito non aiutano e i tuoi sintomi persistono, dovrai consultare il tuo medico di famiglia. Inoltre, dovrebbe essere segnalato anche un improvviso rallentamento dell'intestino, specialmente se hai più di 40 anni. Cerca di non assumere lassativi prima di consultare il medico.

Se si verifica anche uno dei seguenti sintomi, dovresti vedere immediatamente il tuo medico di famiglia:

Il medico ti diagnosticherà in base al numero o alla gravità dei sintomi come sopra. Potrebbe anche voler esaminare l'addome per verificare eventuali dolorabilità, gonfiore o blocco.Di solito non sono necessarie ulteriori indagini e dipenderanno dai tuoi sintomi, dall'età e possibilmente se hai una storia di problemi intestinali nella tua famiglia. In rari casi l'intestino potrebbe non funzionare correttamente perché l'intestino stesso è malato. In caso di dubbi, il medico può organizzare una o più delle seguenti indagini:

  • Analisi del sangue:questi di solito sono per cercare anemia, ormone tiroideo o problemi metabolici.
  • Sigmoidoscopia flessibile, colonscopia, clisma di bario o TAC:questi sono test che consentono ai medici di esaminare il rivestimento dell'intestino e sono procedure di routine estremamente sicure. La preparazione dell'intestino è necessaria prima di queste procedure.
  • Studi di transito:un semplice test che coinvolge una radiografia che mostra la velocità di passaggio attraverso l'intestino. Viene ingerita una sostanza evidenziante che si presenta ai raggi X. I lassativi non possono essere assunti durante il test. Si prega di notare che una semplice radiografia addominale, senza la sostanza evidenziante, raramente è utile per diagnosticare la stitichezza.
  • Test di fisiologia anorettale e proctografia:raramente eseguiti, indicano come funzionano il pavimento pelvico, i nervi e i muscoli attorno al passaggio posteriore. Non è richiesta alcuna preparazione intestinale.

Trattamento

Quale trattamento è disponibile per la stitichezza?

La maggior parte del trattamento è autogestita e basata su cambiamenti nella dieta e nello stile di vita:

  • Cambiamenti dietetici: Pasti regolari e un'adeguata assunzione di liquidi (circa 8 tazze al giorno) sono i pilastri del trattamento e della prevenzione della stitichezza. Anche se è improbabile che bere più di questo faccia la differenza.
  • Una dieta ricca di fibre:questo può aiutare alcuni pazienti con costipazione. Ciò dovrebbe includere una miscela di cibi ricchi di fibre come frutta, verdura, noci, pane integrale e pasta, cereali integrali e riso integrale. L'obiettivo dovrebbe essere quello di includere un alimento ricco di fibre in ogni pasto insieme a cinque porzioni di frutta o verdura ogni giorno. Alcune persone potrebbero trovare utile mangiare più frutta e verdura, mentre altre potrebbero preferire cereali e granaglie. Mangiare più fibre può portare a gonfiore e può peggiorare il disagio, quindi è importante aumentare i livelli lentamente. La fibra è più utile per le persone con lievi sintomi di stitichezza, tuttavia se la condizione è grave, continuare ad aumentare la fibra può peggiorare i sintomi.

Consulta qui le nostre informazioni sulla fibra:https://gutscharity.org.uk/advice-and-information/health-and-lifestyle/fibre/

Se stai lottando con la tua dieta, chiedi al tuo medico di famiglia un rinvio a un dietologo.

  • Ascoltando il tuo corpo:è importante identificare una routine di un luogo e di un momento della giornata in cui si è comodamente in grado di trascorrere del tempo in bagno. Rispondi allo schema naturale del tuo intestino, quindi quando senti l'impulso, non ritardare. Una bevanda calda a colazione può aiutare a incoraggiare l'intestino a lavorare regolarmente.
  • Esercizio:mantenersi attivi e mobili può aiutare alcune persone il cui intestino è pigro.

Devo prendere lassativi e sono sicuri?

L'uso regolare di lassativi generalmente non è incoraggiato, ma l'uso occasionale non è dannoso. Cose da considerare:

  • Gli effetti dei lassativi sono imprevedibili: una dose che funziona oggi potrebbe non produrre un effetto domani.
  • I lassativi possono causare dolore e provocare il passaggio di feci molli soprattutto se la dose è troppo alta.
  • L'uso a lungo termine può portare l'intestino a diventare progressivamente meno reattivo in alcune persone, e in questi individui può essere importante passare a un agente diverso.
  • Alcuni lassativi non funzioneranno in alcuni pazienti.
  • Mentre i lassativi e le supposte possono facilitare l'apertura dell'intestino, spesso non aiutano i problemi comuni di dolore e gonfiore.

Tuttavia, l'equilibrio delle prove scientifiche suggerisce che i lassativi non causano alcun danno all'intestino e non ci sono prove che il loro uso metta a rischio di contrarre il cancro al colon. A volte i medici consigliano alle persone di assumere lassativi e alcune persone ne hanno bisogno a lungo termine, se il medico li ha consigliati, è improbabile che siano dannosi a lungo termine. Le supposte oi mini-clisteri sono più prevedibili dei lassativi e tendono ad essere molto ben tollerati ed efficaci. Sono particolarmente utili per le persone che hanno difficoltà a dover sforzarsi per evacuare l'intestino. Potrebbe essere meglio usare i lassativi solo con una guida adeguata.

L'assunzione di lassativi non provoca perdita di peso, agiscono sull'intestino crasso e la maggior parte della bontà del cibo viene assorbita nell'intestino tenue.

Recentemente, sono diventati disponibili in commercio prodotti commerciali contenenti lassativi come "perdita di peso o tè magro", questi prodotti non provocano perdita di peso e pertanto non è consigliabile utilizzarli. L'assunzione di alte dosi di lassativi a lungo termine può essere dannosa.

Se sospetti che un disturbo alimentare sia la ragione per cui stai assumendo troppi lassativi, parlane con il tuo medico di famiglia.www.beateatingdisorders.org.uk

Se rimani turbato dalla stitichezza nonostante la stretta aderenza alle misure descritte in precedenza, potresti aver bisogno di un ulteriore trattamento. Questi possono includere:

  • Medicinali:nuove terapie farmacologiche non lassative si stanno rivelando utili per alcune persone che non tollerano o non rispondono ai lassativi. Alcuni di questi sono autorizzati per l'uso in persone selezionate con sintomi di stitichezza nonostante i cambiamenti nello stile di vita e l'uso di lassativi. Le persone adulte con stitichezza causata da oppioidi che non rispondono ai lassativi potrebbero rispondere a un farmaco chiamato PAMORA, vedere le nostre informazioni sulla costipazione indotta da oppioidi qui: chiedi al tuo medico di famiglia se questo è il tuo caso.
  • Biofeedback: disponibile in alcuni centri, le persone sono addestrate a coordinare meglio i muscoli rettali e addominali per aiutare lo svuotamento intestinale in modo piuttosto efficace.
  • Chirurgia:di solito è meglio evitare l'intervento chirurgico perché molte persone non hanno un esito positivo. In effetti, ci sono alcune persone che sviluppano nuovi sintomi dopo un'operazione come diarrea, occlusione intestinale o incontinenza. La chirurgia del pavimento pelvico per condizioni come il rettocele e il prolasso rettale (vedi sopra) può essere una possibilità, ma richiederebbe una valutazione specialistica per decidere in merito.
  • Trattamenti psicologici:Questi possono essere estremamente utili per ridurre il carico dei sintomi di alcune persone che sperimentano influenze emotive sulla loro stitichezza.

Complicazioni

In che modo la stitichezza può influire su di te?

Sebbene le persone spesso se ne preoccupino, non c'è motivo di credere che la stitichezza causi un "avvelenamento" del sistema. Può causare sensazioni di lentezza e gonfiore, ma non ci sono prove che insetti o tossine fuoriescano dall'intestino in qualsiasi altra parte del corpo. Un'altra idea comune è che la stitichezza possa portare al cancro, ma non ci sono prove che la stitichezza a lungo termine aumenti le possibilità di contrarre il cancro intestinale.

È importante ricordare che la stragrande maggioranza dei casi di stitichezza si risolve facilmente con un semplice cambiamento di dieta, stile di vita o farmaci. Tuttavia, se la stitichezza non risponde a diversi trattamenti, possono esserci effetti a medio e lungo termine, tra cui:

  • Emorroidi o ragadi:il sanguinamento delle emorroidi, o più raramente una fessura (lacrima dolorosa) all'ano, è la complicanza più comune della stitichezza.
  • Prolasso rettale:lo sforzo cronico può portare alla parete rettale che sporge attraverso l'ano.
  • Impatto fecale:i pazienti anziani o immobili possono ottenere una stitichezza così grave da essere letteralmente bloccati e questo richiederà un trattamento tempestivo da parte del medico di famiglia o dell'ospedale.
  • Malattia diverticolare:è qui che piccole feci dure portano ad un aumento delle contrazioni intestinali, creando una pressione che fa gonfiare la sezione interna dell'intestino attraverso il tubo protettivo esterno del muscolo che lo circonda, creando una piccola sacca di intestino (vedi il nostroopuscolo sulla malattia diverticolare).

Supporto

Cosa chiedere al tuo medico?

  • Qualcuno dei miei farmaci potrebbe causare la mia stitichezza e, in tal caso, esiste un'alternativa?
  • Quali cambiamenti nella dieta o nello stile di vita mi suggerisci di introdurre?
  • I lassativi sono adatti a me e, in caso affermativo, quale sarebbe meglio per me usare?
  • Come verrà monitorata la mia costipazione?
  • Ci sono rimedi da banco che ridurranno le possibilità che io abbia emorroidi o una lacrima anale?

Ricerca

Sono necessarie molte più ricerche sulla stitichezza considerando quante persone ne soffrono.

Guts UK è l'ente di beneficenza per il sistema digestivo. Siamo l'unico ente di beneficenza del Regno Unito che finanzia la ricerca sull'apparato digerente dall'alto verso il basso; intestino, fegato e pancreas.

Visita il nostro sito web per vedere le nostre ricerche passate e attuali, oppure contattaci per ulteriori informazioni.www.gutcharity.org.uk

  1. https://www.gov.uk/government/publications/public-assessment-report-of-over-the-counter-stimulant-laxatives-benefit-risk-review/over-the-counter-stimulant-laxatives-benefit- revisione del rischio
  2. Camilleri M, Ford AC, Mawe GM et al (2017) Costipazione cronica. Primer sulle malattie di Nature Reviews. 3, 17095. doi: 10.1038/nrdp.2017.95
  3. https://cks.nice.org.uk/topics/constipation/
Per ulteriori informazioni sulla ricerca in quest'area, contattare Guts UK.

Questo video del Colorado Children's Hospital sulla stitichezza è un ottimo strumento che tutta la famiglia capirà.

Scopri di più:

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (3)

Il nostro Poo-Torial

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (4)

Cosa facciamo a Guts UK

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (5)

Le nostre informazioni - sintomi

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (6)

Le nostre informazioni - condizioni

Costipazione | Cause, sintomi, trattamento e supporto | Guts Regno Unito (2024)

FAQs

Cos'è la sindrome di Pitt Hopkins? ›

La sindrome di Pitt-Hopkins (PTHS) è una malattia genetica rara che rientra nell'ambito più vasto di condizioni sindromiche con ritardo psicomotorio significativo ed epilessia.

Come si cura la mucca pazza? ›

Terapia dell'equivalente umano della Mucca Pazza

La nuova variante del morbo di Creutzfeldt-Jakob è una malattia per la quale non esistono cure, tranne qualche trattamento sintomatico che allevia la sintomatologia prima del sopraggiungere della morte (es: i farmaci clonazepam e sodio valproato contro il mioclono).

Quali sono i sintomi del morbo della mucca pazza? ›

Dopo un'incubazione variabile che può essere anche lunga – dai 4 ai 40 anni – si manifestano disturbi sensoriali con forti dolori diffusi, perdita di memoria, movimenti involontari, sino alla comparsa di demenza, mutismo, immobilità e morte.

Cosa sono i prioni nel cervello? ›

Nel tempo, infatti, da queste proteine anomale si generano aggregati che uccidono le cellule nervose, provocando gravi malattie neurodegenerative chiamate encefalopatie spongiformi trasmissibili. I prioni, dunque, sono proteine infettive che aggrediscono il sistema nervoso.

Che cos'è la sindrome di Smith? ›

La sindrome di Smith-Magenis è una malattia genetica rara caratterizzata da deficit neurocognitivi di grado variabile, ritardo delle tappe dello sviluppo motorio e del linguaggio, alterazioni del ritmo sonno-veglia, anomalie scheletriche e suscettibilità a sviluppare disturbi del comportamento.

Che cos'è la sindrome di Beckett? ›

(sindrome di Behçet)

La malattia di Behçet è un'infiammazione cronica dei vasi sanguigni (vasculite) che può causare ulcere dolorose della bocca e dei genitali, lesioni cutanee e problemi oculari. Anche le articolazioni, il sistema nervoso e l'apparato digerente possono infiammarsi.

Come si uccidono i prioni? ›

I prioni sono estremamente resistenti a una gamma di agenti fisici e chimici, ma risultano sensibili ai seguenti trattamenti drastici con reagenti chimici: ipoclorito di sodio NaClO 2% per 1 h. idrossido di sodio NaOH 2 M in autoclave a 121 °C per 30 min.

Come si contrae il virus della mucca pazza? ›

La CJD variante (vCJD) può essere acquisita mangiando manzo o prodotti a base di manzo provenienti da animali con encefalopatia spongiforme bovina (malattia della mucca pazza). La vCJD inizia solitamente si manifesta a 30 anni di età o prima, a differenza della CJD sporadica, che in genere insorge intorno ai 65 anni.

Come evitare mucca pazza? ›

Stop al consumo di farine animali negli allevamenti ed eliminazione, prima della macellazione, di tutte le parti del corpo in grado di trasmettere la malattia dai bovini all'uomo: come il cranio, la colonna vertebrale e l'intestino.

Quanti morti ci sono stati per la mucca pazza? ›

- ROMA, 6 GEN - Il morbo della mucca pazza, nella sua variante umana della malattia di Cruetzfeldt-Jakob, ha causato la morte di 207 persone in Europa negli ultimi 25 anni.

Quanti morti per mucca pazza in Italia? ›

Storia ed epidemiologia
Paesicasi di BSEcasi secondari di vCJD
Hong Kong20
Irlanda16530
Israele10
Italia1440
29 more rows

Cosa vuol dire prione? ›

Il termine – che deriva dall'inglese prion, acronimo di proteinaceus infectious only particle – è stato coniato per sottolineare l'ipotesi che l'agente infettivo sia composto soltanto da proteine, senza la presenza di acidi nucleici.

Che malattie porta il cannibalismo? ›

IL MORBO DEL Cannibalismo

Esiste una ragione biologica per cui il cannibalismo è un tabù in quasi tutte le culture: mangiare altri esseri umani può portare alla morte. Nello specifico, nutrirsi di carne umana provoca il cosiddetto “kuru”, una malattia del cervello simile al morbo della mucca pazza.

Che sintomi dà l encefalite? ›

Prima dell'inizio dei sintomi dell'encefalite, le persone possono avere sintomi digestivi, come nausea, vomito, diarrea o dolore addominale. Oppure possono sentirsi come se avessero un raffreddore o influenza e tosse, febbre, mal di gola, naso che cola, gonfiore ai linfonodi e dolori muscolari.

Come si cura encefalite? ›

Cura e trattamento

L'encefalite da citomegavirus può essere trattata mediante l'utilizzo di farmaci antivirali, come ganciclovir o foscarnet. L'encefalite da HIV è trattata mediante l'utilizzo di farmaci antiretrovirali, che consentono un controllo dell'infezione e una riduzione della possibilità di complicanze.

Qual è la sindrome più rara al mondo? ›

CHE COS'È La sindrome di Gorham-Stout, conosciuta anche come “malattia dell'osso fantasma”, “malattia dell'osso che scompare” o “osteolisi massiva idiopatica” è una malattia rara, circa 300 casi descritti al mondo. La rarità è probabilmente dovuta anche al fatto che spesso non viene riconosciuta quindi diagnosticata.

Che cos'è la sindrome di Darwin? ›

Secondo il medico australiano, la malattia sarebbe la cosiddetta “sindrome del vomito ciclico”, caratterizzata da periodici episodi di vomito e nausea, che causano spossatezza, forti dolori addominali e, a volte, eruzioni cutanee, sintomi che possono perdurare da alcune ore fino a parecchi giorni.

Qual è la sindrome di Williams? ›

La sindrome di Williams è una malattia genetica multisistemica rara dello sviluppo neurologico, caratterizzata da facies caratteristica, cardiopatie (in particolare stenosi sopravalvolare dell'aorta), anomalie cognitive, dello sviluppo e del tessuto connettivo (lassità articolare).

Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Saturnina Altenwerth DVM

Last Updated:

Views: 6378

Rating: 4.3 / 5 (64 voted)

Reviews: 87% of readers found this page helpful

Author information

Name: Saturnina Altenwerth DVM

Birthday: 1992-08-21

Address: Apt. 237 662 Haag Mills, East Verenaport, MO 57071-5493

Phone: +331850833384

Job: District Real-Estate Architect

Hobby: Skateboarding, Taxidermy, Air sports, Painting, Knife making, Letterboxing, Inline skating

Introduction: My name is Saturnina Altenwerth DVM, I am a witty, perfect, combative, beautiful, determined, fancy, determined person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.